18 Ottobre 2019
08:02

Girogustando: gemellaggio a tavola tra i ristoratori

Girogustando: gemellaggio a tavola tra i ristoratori
Ghelli Landini Brunacci

Il presidente Mario Landini con Cesare Ghelli del ristorante “La vite” e Sonia Brunacci de “L’Osteria dei Mercanti”

Quattro incontri. Si parte il 7 ottobre alle 20,30 a La Vite di Soci

Gori ROssi

Lucio Gori di Confesercenti con Massimo Rossi del ristorante “Il Belvedere”

Assessore e Uccellini

L’assessore Martina Cipriani con Alessia Uccellini del ristorante “Il Fiorentino”

Prende il via anche nel territorio aretino, Girogustando l’evento dedicato alla ristorazione e al buon cibo. L’iniziativa di Confesercenti con il patrocinio della Camera di Commercio di Arezzo e Siena e con il contributo di Estra, coinvolge quattro ristoratori e altrettanti colleghi toscani. In tavola saranno serviti i piatti tipici, preparati da a quattro mani. Si inizia lunedì 7 ottobre in Casentino. Al ristorante La Vita di Soci, il titolare Cesare Ghelli, ospiterà la collega Donatella Barcelli della trattoria senese Il Libridinoso di Murlo. Sarà un menù del tutto particolare quello presentato alla clientela in occasione della serata che prenderà il via alle ore 20,30.

“Lo spirito del’iniziativa” spiega il presidente di Confesercenti Arezzo, Mario Landini, “è quello di condividere esperienze e professionalità tra i ristoratori e al tempo stesso offrire occasioni di incontro tra la clientela e i ristoranti della nostra provincia. Girogustando infatti consente alla ristorazione di arricchirsi professionalmente grazie all’interscambio tra i colleghi di tutta la regione e non solo. Uno scambio di esperienze che ha avuto successo a Siena e che ad Arezzo abbiamo voluto proporre per la prima volta anche per proporre una comune iniziativa dopo il matrimonio tra le due Camere di Commercio di Arezzo e Siena”.

“Saranno quattro le serate” spiega Lucio Gori di Confesercenti “almeno, per il momento. Si inizia il 7 ottobre in Casentino, a Soci al ristorante La Vita di Soci, di Cesare Ghelli. Per il primo appuntamento ci sarà anche, grazie alla collaborazione con il comune di Bibbiena, una speciale iniziativa culturale. La clientela infatti prima di sedersi a tavola, potrà visitare gratuitamente il museo archeologico del Casentino ‘Piero Albertoni’ di Bibbiena. La visita facoltativa inizierà alle 19,30 con una guida turistica locale, per poi recarsi presso il ristorante dove gustare i piatti cucinati a quattro mani”.  “E dopo il primo appuntamento, dal Casentino” ha proseguito Gori “Girogustando si trasferirà in valtiberina dove, il 7 novembre, a Sansepolcro, Alessia Uccellini del ristorante “Il Fiorentino”  ospiterà “Il tredici” di Castiglion della Pescaia. La rassegna farà poi tappa ad Arezzo: il terzo appuntamento sarà all’osteria dei Mercanti di Arezzo con Sonia Brunacci. Infine Girogustando si concluderà a Monte San Savino al ristorante “Il Belvedere” di Massimo Rossi”.

Per l’assessore del comune di Bibbiena, Martina Cipriani: “La visita al museo in occasione della tappa di Girogustando a Bibbiena, sarà un antipasto culturale. Unire la visita alla degustazione rientra nella politica del Comune di Bibbiena impegnato a promuovere le realtà culinarie e le attività culturali. Un abbinamento utile a creare un connubio per la valorizzazione del turismo e del territorio”.

“Girogustando” ha dichiarato il presidente di Estra, Francesco Macrì “è un nome azzeccato. Unisce le passioni di molti: andare in giro e conoscere non solo terre e persone ma anche cibi e cucine. Il fatto che questa manifestazione sia giunta al suo diciottesimo anno a Siena, interessando adesso anche Arezzo con la prima edizione, conferma che la bontà dell’idea. Siamo di fronte ad un altro evento di qualità, basato sul confronto professionale di cuochi d’eccellenza,  che valorizza il nostro territorio e le sue idee migliore. Ed Estra è qui, con Confesercenti, per confermare la sua identità di azienda che vive e si sviluppa in quella che è la sua terra d’origine”.

Ed ecco il menù che finirà sulla tavola lunedì 7 ottobre grazie al lavoro di Cesare Ghelli e Donatella Barcelli: “Pappa al pomodoro su lardo di maiale del casentino e panna cotta alla crema biologica di pecorino. Crema di funghi con crostini di pane preparato con lievito madre e pici fatti in casa con farine biologiche macinate a pietra serviti con sugo di animelle e salsiccia. Coniglio del Casentino ripieno con sforma tino di finocchi e cinghiale con castagne e noci. Tortino di riso al vinsanto e cantucci alle mandorle con farine del Mulino Grifoni. Il tutto abbinato con vini Vallechiusa, Toccolone, Ornoir” e vin Santo del Chianti 2015”. Per prenotazioni alla prima serata telefonare allo 0575.560962.

Arezzo, 2 ottobre 2019

Segui:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X