06 Giugno 2020
23:57

Fase 2: Rustignoli (Fiba Confesercenti), “Con il distanziamento di 4-5 metri impossibile avviare stagione balneare per il 50% delle imprese”

Fase 2: Rustignoli (Fiba Confesercenti), “Con il distanziamento di 4-5 metri impossibile avviare stagione balneare per il 50% delle imprese”

“Con il distanziamento tra gli ombrelloni di 4-5 metri si mette, di fatto, fuori mercato il 50% delle imprese balneari italiane. Possiamo scordarci l’estate al mare”.

Così Maurizio Rustignoli, Presidente nazionale di Fiba, l’associazione delle imprese balneari Confesercenti, commenta le indicazioni, contenute in un documento tecnico sulle attività ricreative di balneazione, pubblicate sul sito dell’Inail e realizzate in collaborazione con l’Istituto superiore di Sanità.

“L’auspicio – prosegue il presidente – è che le Regioni collaborino con le categorie interessate per predisporre protocolli più sostenibili. Il contributo tecnico dell’Inail non deve diventare vincolante, queste linee guida non siano prese come riferimento per controlli e sanzioni. Diversamente, per la maggior parte delle imprese del comparto sarà impossibile allestire l’arenile ed avviare la stagione balneare”.

“Chiediamo inoltre al ministro Franceschini – conclude Rustignoli – che nel decreto Rilancio sia inserita l’estensione delle concessioni fino al 2033, prevista dalla legge 145 del 2018 ma non ancora applicata da molte amministrazioni comunali. Un ulteriore impedimento per l’attività dei balneari, in un momento drammatico di emergenza sanitaria ed economica”.

Segui:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

X