17 Gennaio 2022
08:57

EMERGENZA COVID: NUOVI BANDI E RISTORI DELLA REGIONE TOSCANA

EMERGENZA COVID: NUOVI BANDI E RISTORI DELLA REGIONE TOSCANA

Bando Settore Fiere e Convegni, Bando Imprese Matrimoni ed Eventi Privati, Bando imprese centri storici, comuni termali e comuni in zona rossa dal 21 marzo 2021 al 17 aprile 2021. Attenzione alle scadenze. 

Confesercenti informa che la Regione Toscana ha stanziato 21 milioni di euro per le imprese di vari settori dai matrimoni agli eventi privati, dalle imprese commerciali turistiche e della ristorazione nei centri storici a quelli in zona rossa nella primavera 2021.

A metà dicembre, la Regione Toscana, ha deliberato l’apertura di nuovi bandi per l’erogazione di contributi a fondo perduto diretti ad alcune tra le categorie più penalizzate dalle restrizioni pandemiche. Per sostenerli sono stati stanziati 21 milioni di euro.

Nel dettaglio i tempi ed i modi per la presentazione delle domande:

BANDO IMPRESE SETTORE FIERE E CONVEGNI
Chi lavora all’allestimento di convegni e fiere, che la pandemia ha reso impossibile realizzare per lungo tempo, potrà contare su aiuti da mille a 10 mila euro. Anche in questo caso il requisito per accedere è una perdita, nel 2020 rispetto al 2019, di almeno il 30 per cento del fatturato o dei corrispettivi. Per questa misura la Regione ha stanziato 500 mila euro.
SCADENZA: Le domande potranno essere presentate dalle ore 9,00 del 10 gennaio alle ore 17,00 del 31 gennaio 2022.
Per maggiori dettagli e verificare i codici ateco ammessi scarica la scheda fiere e convegni.

BANDO IMPRESE MATRIMONI ED EVENTI PRIVATI
La pandemia ha a lungo sospeso anche le feste private, a partire dai matrimoni. Le imprese dell’indotto, compresi i liberi professionisti – un mondo molto variegato che spazia dai fotografi alle sartorie, dalle calzature alle confezioni per adulti, dai fiorai alle parrucchiere ed estetiste tanto per fare qualche esempiopotranno richiedere un contributo a fondo perduto di 2.500 euro.
L’aiuto non potrà però essere cumulato con il ristoro per le imprese che lavorano con fiere e convegni, qualora abbiano richiesto anche quello. Per accedere al sostegno occorre aver visto il proprio fatturato diminuito del 30 per cento nel corso del 2020.
La Regione ha stanziato 934 mila euro.
SCADENZA: Le domande potranno essere presentate dalle ore 9,00 del 10 gennaio alle ore 17,00 del 31 gennaio 2022.
Scarica scheda filiera dei matrimoni ed eventi privati con i codici ateco ammessi a ristoro.

BANDO IMPRESE CENTRI STORICI, COMUNI TERMALI E COMUNI IN ZONA ROSSA DAL 21/03/2021 AL 17/04/2021
Ristori da 2.500 euro anche per professionisti ed imprese classificati “Turismo, commercio e cultura”
(VEDI Delibera_n.643_del_28-07-2014-Allegato-A) situati nei centri storici dei comuni toscani, dei comuni termali o dei comuni classificati “zona rossa” tra il 21 marzo e il 17 aprile 2021 (TUTTA LA PROVINCIA DI AREZZO E’ INCLUSA). Condizione solita di ammissibilità la riduzione dei propri affari tra il 2019 e il 2020 di almeno il 30 per cento. Chi ha avviato l’impresa nel 2020 si vedrà riconoscere un contributo forfettario da mille euro.
ATTENZIONE: L’aiuto non potrà essere cumulato con i contributi erogati dai bandi riservati ai comprensori turistici, alle terme e parchi a tema, alle discoteche, a matrimoni ed eventi privati, ai bus turistici o alle imprese che lavorano all’allestimento di fiere e convegni. A disposizione ci sono 18 milioni e 269 mila euro.
SCADENZA: Le domande potranno essere presentate dalle ore 9,00 del 17 gennaio alle ore 17,00 del 4 febbraio 2022.
Scarica la scheda centri storici, comuni termali e comuni zona rossa storici e zone rosse Delibera 1348 e l’elenco dei settori di attività ammissibili classificcati ” Turismo, commercio e cultura” ai sensi della DGR 643/2014ntri storici allegato b Delibera_n.1348.

NOTA BENE:
Nessun click day: graduatorie in base a flessione di fatturato 2019-2020 con perdite almeno del 30 per cento.
Gli aiuti dei diversi bandi (Fiere & congressi- matrimoni- centri storici) non sono cumulabili tra di loro. Sono invece cumulabili con altri aiuti ricevuti precedentemente per la stessa finalità, fino alla concorrenza massima della riduzione in valore assoluto di fatturato subita. In quest’ultimo caso, le imprese saranno collocate in fondo alla graduatoria.
• Le domande potranno essere presentate solo dal sito di Sviluppo Toscana Spa.
• Per accedere è richiesto OBBLIGATORIAMENTE, il possesso della firma digitale/carta nazionale dei servizi e/o identità digitale SPID.
• DURC
Viene richiesta obbligatoriamente la regolarità contributiva.
Qualora la verifica del requisito di regolarità contributiva previdenziale e assistenziale non si concluda nei termini previsti per mancato rilascio del DURC, il richiedente viene provvisoriamente ammesso con riserva: la concessione del contributo e l’erogazione avverranno solo al momento dell’ottenimento del certificato di regolarità contributiva.

TEMPI ISTRUTTORIA
• L’istruttoria delle domande presentate è effettuata a partire dal giorno successivo alla data di chiusura di presentazione delle domande e si conclude nei 30 giorni successivi con l’approvazione di una graduatoria in funzione della % di calo di fatturato registrata.
Al fine di non determinare posizioni di pari livello, il fatturato potrà essere quantificato con impiego di un numero di decimali ulteriore rispetto ai due utilizzati per la verifica della soglia di accesso.
• Corsia facilitata anche per il pagamento: per chi è a posto, anche con la regolarità contributiva dichiarata,verrà liquidato immediatamente il contributo sul conto corrente nel momento in cui sarà pubblicata la graduatoria.

INFO:
Per maggiori informazioni sui bandi e per il servizio di assistenza nella presentazione delle domande è possibile contattare gli uffici Confesercenti delle rispettive zone a partire dal 10 gennaio o inviare una richiesta agli indirizzi e-mail:
AREZZO E VALDICHIANA: LUCIO GORI (lucio.gori@confesercenti.ar.it) o FEDERICA CANESCHI (segreteria@confesercenti.ar.it)
VALDARNO: ALESSANDRO BINDI (a.bindi@confesercenti.ar.it)
CASENTINO: PAOLA ORLANDI (servizicasentino@confesercenti.ar.it)
VALTIBERINA: CHIARA CASCIANINI (c.cascianini@confesercenti.ar.it)

Segui:
x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

X
x